Liminophila sessiflora

Prezzo scontato Prezzo €2,99 Prezzo di listino Prezzo unitario  per 

Imposte incluse.

La limnophila sessiflora è una pianta a crescita molto rapida, facile da coltivare in acquario e adatta a tutti gli acquariofili, neofiti compresi. È una pianta molto usata non solo perché semplice da allevare, ma anche perché è molto utile in vasca.  

Limnophila Sessiflora: la pianta giusta per i neofiti

La limnophila è una delle piante più vendute nei negozi di acquari per via della sua facilità di crescita in qualsiasi tipo di acqua. Infatti non ha particolari esigenze in fatto di luce o Co2 e cresce tantissimo in poco tempo.

Originaria del Sud Est Asiatico, si divide in due tipologie, la sessiflora e la heterophylla.
La limnophila sessiflora è molto facile da allevare, ma nonostante ciò può ricoprire in acquario ruoli molto importanti:

  • È una pianta che una volta arrivata in altezza a pelo dell’acqua, può tranquillamente essere usata per schermare la luce nell’acquario. Questo è importante soprattutto quando si hanno pesci sensibili alla luce perché i fusti si piegano e continuano a crescere in orizzontale.
  • Funge da riparo per gli avannotti, i piccoli pesci infatti si nascondono tra le foglie per sfuggire da eventuali predatori.

Non è una pianta che ha bisogno per forza di fondo fertile infatti assorbe i nutrimenti direttamente dall’ambiente liquido e non sottoterra, le radici le servono solamente per ancorarsi al suolo e non andare a galla. Non ama acque mosse, in natura cresce in ambienti palustri.

Tra la sessiflora e la heterophylla, personalmente preferisco la sessiflora perché vive in acque alcaline con ph che può arrivare fino ad 8 quindi più vicina ai nostri rubinetti, mentre la heterophylla quando viene tenuta in acquari con ph attorno al 7 o anche più, cresce più lentamente rispetto alla sessiflora.

In generale, far morire una linmophila è molto molto difficile, è una pianta che fa sempre un’ottima figura, l’unica accortezza che mi sento di darti è di non scambiarla con la cabomba, ben più difficile da mantenere.

 

Fonte ACF