Cladophora

Prezzo scontato Prezzo €3,00 Prezzo di listino Prezzo unitario  per 

Imposte incluse.

La Cladophora aegagropila, meglio conosciuta come alga palla, è un tipo di alga che cresce a forma di palla appunto. È popolare per la sua facilità di mantenimento e per la bassa manutenzione di cui necessita, nonché per la sua forma interessante. È talmente resistente che può essere mantenuta anche in un vaso

Andiamo a scoprire questa alga ornamentale usata da molti di noi acquariofili.

Forniscile un ambiente adeguato

L’alga palla non ha grosse richieste in termini di posizionamento all’interno dell’acquario, ma ci sono alcune cose che devi comunque considerare. Innanzitutto, non tenerla in un luogo troppo esposto al sole. In natura infatti, cresce in fondo ai laghi dove è abbastanza buio, quindi non ama la luce solare diretta.
Un altro punto da tenere in considerazione è che, mentre alcuni abitanti dell’acquario, come le caridine, amano nascondercisi dietro, ci sono anche pesci che invece potrebbero mangiarla o distruggerla. Il Plecostomus e i pesci rossi, essendo ghiotti di alghe, in breve tempo la mangeranno tutta.

Una nota interessante sull’alga palla è che può essere conservata anche in acqua salmastra. Anzi, talvolta si raccomanda l’aggiunta di un po’ di sale all’acqua quando si nota che sta diventando scura.

Cambia spesso l’acqua

Sia che tu la mantenga in una ciotola da sola o in un acquario, i cambi d’acqua sono sempre importanti. Durante l’estate, prova a fare un cambio d’acqua almeno una volta alla settimana. Cambia tutta l’acqua del vaso, o il 20% in acquario. L’acqua del rubinetto di solito va più che bene.

Pulizia

Un’alga palla pulita è sinonimo di buona salute! Di tanto in tanto dovrai raccoglierla (specialmente se la sporcizia si è accumulata su di essa o se è diventata un po’ marrone o grigiastra) e lavarla delicatamente sotto acqua corrente.
Puoi ruotarla tra le mani per mantenere la sua forma rotondeggiante; fallo con molta cautela.

Questo procedimento aiuta l’alga palla a mantenere la sua bella forma rotonda, che in natura ottiene rotolando suo suolo spinta dalle correnti. Ovviamente questo non avviene in acquario, quindi è buona norma ‘aiutarla’.

Acqua fresca

In natura vive solo nelle zone più fresche come l’Islanda e il Giappone settentrionale. Perciò preferisce l’acqua fresca. Nei mesi più caldi come d’estate, ti consiglio di spostarla dal tuo acquario in una vasca (anche un vaso va bene) più fresca. Addirittura c’è chi la mette in frigo, ma non mi sento di consigliarti questo metodo.

Cladophora aegagropila: quando è malata?

Sebbene le alga palla possano resistere ad un’ampia gamma di temperature e condizioni dell’acqua, possono assumere un colore strano: è indice che qualcosa non va per il verso giusto. Ci sono diversi sintomi che possono farti capire se la gestione della Cladophora aegagropila deve migliorare:

  • Se noti che è diventata troppo biancastra, probabilmente sta ricevendo troppa luce.
  • Se noti una strana patina intorno alla Cladophora aegagropila o se la sua struttura ti sembra inusuale, potrebbero essere altre alghe che le crescono sopra. Queste alghe la soffocano, quindi è meglio rimuoverle accuratamente con delle pinzette.
  • Se sta diventando marrone, può essere un segno che è il momento di pulirla. Ma se la pulizia non risolve il problema, stacca le parti marroni (morte) e aggiungi un po’ di sale all’acqua per stimolare la ricrescita.
  • Se invece il fondo è diventato marrone, potrebbe essere perché non ha ricevuto luce per lunghi periodi di tempo. È importante infatti, ruotarla spesso in modo da far prendere luce a tutte le sue parti e per continuare a farla crescere rotonda.
  • La Cladophora aegagropila se diventa nera, o si apre, è perché sta cominciando a marcire dall’interno ed è destinata alla morte.

Curiosità

  • È usata nei caridinai, dove potrai assistere ad un bellissimo spettacolo: le caridine montano sopra a queste palline, le spulciano e le puliscono avidamente alla ricerca di cibo.
  • Spesso è tenuta sotto forma di pallina, ma se tagliata, può essere usata come un pratino a crescita lenta e molto resistente.
  • Questa fantastica alga asiatica della famiglia delle cladophoracee, è famosa appunto per essere a crescita molto lenta.

Fonte acf